LABORATORIO ISCHIA:
PROGETTI DALL'UNIVERSITA' PER L'ISOLA VERDE

 

L’isola d’Ischia è un’attrazione turistica primaria del panorama nazionale e, conseguentemente, da diversi decenni è stata fatta oggetto di attenzioni speculative più o meno marcate.  L’Isola Verde, come ancora oggi si suole chiamare, in realtà è caratterizzata da una disseminazione ininterrotta di volumi edilizi, sparsi in maniera indifferenziata su tutta la sua superficie.

Non più compatte aggregazioni urbane addensatesi su alcuni tratti della linea costiera, a commentarne la specificità morfologica; non più singolari emergenze edilizie inerpicate su promontori estremi, poste a controllo del territorio; non più misurate concentrazioni abitative consolidatesi sui declivi dell’entroterra, in diretta continuità con il disegno del tessuto agricolo e produttivo. Scarsi sono oggi ad Ischia i segni di un’architettura che possa definirsi tale, se si fa eccezione per poche costruzioni singolari, per lo più di carattere privato, e per la residua edilizia antica non ancora intaccata da operazioni recenti di trasformazione.

Sotto traccia si è mossa, fino ad oggi, la ricerca universitaria interessatasi al territorio ischitano. Misconosciute sono le ipotesi prodotte per un nuovo assetto del territorio isolano, così come le esemplificazioni di architetture capaci di coniugare i caratteri tipici dell’ambiente mediterraneo con le rinnovate esigenze del tempo presente. Eppure l’isola d’Ischia costituisce, proprio per la sua ricchezza morfologica e per la particolarità della sua struttura insediativa -nonché per le degenerazioni che su di essa si sono prodotte nei tempi recenti- un campo di sperimentazione progettuale di straordinario interesse.

La salvaguardia ambientale, il restauro del paesaggio, il rapporto tra preesistenze storiche e intervento moderno, i modi di costruire e di abitare l’ambiente mediterraneo, costituiscono un campionario tematico su cui centrare una rinnovata attenzione. Di concerto con i corsi didattici di diverse sedi universitarie italiane e straniere, l’IsAM promuove un confronto di esperienze e di progetti, per prefigurare nuove modalità di organizzazione del patrimonio naturale e del territorio costruito, con l’obiettivo focalizzato sulle specificità insediative dell’isola d’Ischia, quale laboratorio privilegiato di sperimentazione progettuale.

 

2010 - Casa 7 Spazi al Castello Aragonese.
Accademia di Mendrisio. Università della Svizzera Italiana.
Proff. Francisco e Manuel Aires Mateus

2011 - Terme Isola d'Ischia.
Accademia di Mendrisio. Università della Svizzera Italiana.
Proff. Francisco e Manuel Aires Mateus

2012 - Tracking Ischitano.
École Nationale Supérieure d'Architecture de Marseille.
Prof. Hervé Dubois

2012 - R-Ischia-Tutto.
Facoltà di Architettura. Università Mediterranea di Reggio Calabria.
Prof. Marcello Sestito

 

home page | progetti | laboratorio ischia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

home page | progetti | ospite a casa lezza

Istituto
per l'Architettura Mediterranea
credits | grafica: franco lancio | webmaster: alessandra turco | restyling XHTML e motore CMS: laboratorio d'Avanguardia