Laboratorio Casa Lezza 2017
MARCO MANNINO, PERGOLA

 

Quando Antonello mi chiese di elaborare il progetto di una pergola da realizzare a casa Lezza, in adiacenza al padiglione che lui stesso aveva realizzato a completamento della sua splendida abitazione ischitana, confesso che rimasi “spiazzato”. Mi sembrava la casa avesse un perfetto equilibrio, tale che… “non si possa aggiungere o togliere o cambiare nulla se non in peggio”.

La casa vive già splendidamente nell’autonomia delle parti che la costruiscono: la villa della prima metà del ‘900, il nuovo padiglione, il parco a sua volta segnato dalla sovrapposizione di antichi e nuovi “segni”. Sedimentazioni che si rapportano ai terrazzamenti naturali che relazionano l’architettura della casa alla bellezza della natura.

Forse il progetto nasce dall’interpretazione di questa relazione. Dalla sequenza di tre spazi: quello delle “sedute” dove realizzare la pergola, ricavato già nell’articolazione dei terrazzamenti, lo spazio del padiglione e lo spazio del porto di Ischia. Un unico asse visivo collega la centralità di questi luoghi, un asse che individua il contrappunto alla linearità spaziale del nuovo portico.

Il traliccio di metallo bianco della pergola, come un’edera che su esso crescerà, si “aggrappa” al muro del terrazzamento. Con la scansione ritmica modulare della griglia “misura” lo spazio da ombreggiare, e si propende, senza mai toccarlo, verso il padiglione segnando idealmente l’asse immaginario che lo lega visivamente alla bellezza del porto.

Marco Mannino

 

home page | progetti | laboratorio casa lezza | 22° incontro ischitano | laboratorio 2016/17 

Progetto                 1   2   3   4   5

Costruzione               1   2   3   4   5

 

 

 

 

 

 

Marco Mannino

Istituto
per l'Architettura Mediterranea
credits | grafica: franco lancio | webmaster: alessandra turco | restyling XHTML e motore CMS: laboratorio d'Avanguardia